Il settore del cartone ondulato

Lo stato di salute del settore di produzione del cartone ondulato sembra ottimo

Come ha dimostrato la sua resilienza nel far fronte alla crisi economica, a differenza di altri settori. Solo in Europa, il valore del mercato degli imballaggi in cartone ondulato viene stimato in circa 20 miliardi di euro.

Rilanciato dall’e-commerce, il cartone ondulato, con quasi 7 miliardi di m2 di superficie prodotti, 150mila addetti e quasi 500 stabilimenti in Europa, è diventato nel tempo il materiale più richiesto nella produzione di imballaggi robusti ideali per contenere, proteggere e trasportare.

Grazie alle sue peculiarità di riciclabilità e biodegradabilità ha favorito la nascita di un’industria del packaging green, che ha come prerogativa principale la riduzione dell’impatto ambientale.

In Italia il settore vale circa 4 miliardi di euro e conta su una filiera che dà lavoro a 15mila addetti per una produzione annua che nel 2018 ha superato i 7 miliardi di metri quadrati.

La bilancia commerciale italiana di settore infatti è nettamente positiva, con un rapporto export/import di 3 a 1, che a metà 2019 ha visto anche una leggera flessione delle importazioni. In Europa è diretto poco meno del 90% dell’export, con la Francia come principale destinataria (+4% la variazione del primo semestre), seguita dalla Germania (che è anche il nostro principale fornitore dopo la Cina) e dalla Svizzera (+17%).

Compila il form sottostante per ricevere la versione completa del report "Il Settore del Cartone Ondulato 2019"