Le industrie conserviere in Italia

Il settore conserviero cresce nel 2018 grazie alla produzione del Centro-Sud

2 min

Il settore conserviero resta tra le principali forze produttive del settore agroalimentare italiano. Nel 2017 la superficie coltivata in Italia è stata di poco inferiore agli 80mila ettari, per una produzione complessiva destinata alla trasformazione di circa 5 milioni di tonnellate di cui 2 coprono il consumo nazionale e i restanti 3 milioni vengono destinati all'export. La maggior parte della produzione viene realizzata al Centro-Sud, con forti concentrazioni in alcune aree (per esempio la varietà lunga è tipica della Capitanata).

Fino a 10 -15 anni fa le aziende attive superavano le 200 unità. Oggi dopo una prima fase di consolidamento, le imprese dell’oro rosso sono un centinaio, con un forte indice di concentrazione in quanto le prime cinque controllano l’80% del mercato.

 

Compila il form sottostante per ricevere la versione completa del report "L'industria conserviera italiana"