Banner revisione del contratto

Proroga Versamenti: le misure fiscali in atto

Proroga versamenti, scadenze versamenti IVA, sospensione versamento dei contributi INPS: allo scattare dell’emergenza sanitaria, i titolari di piccole e medie imprese come la tua si sono subito preoccupati di tutte queste scadenze imminenti. In mancanza di liquidità, quale prospettiva si poteva delineare per affrontarle? Il Decreto Cura Italia ha ritenuto fondamentale inserire nuovi strumenti a supporto di imprese e lavoratori con l’obiettivo di proteggere e salvaguardare l’economia e la forza lavoro del nostro Paese.
 

Proroga versamenti e sospensione: i provvedimenti

Il Decreto 18/2020, volto principalmente ad aiutare le imprese danneggiate dalla grave mancanza di liquidità che si sta vivendo, prevede specifiche disposizioni anche di carattere tributario contenute principalmente nella sezione “Misure fiscali a sostegno della liquidità delle famiglie e delle imprese”, che approfondisce i termini relativi a:

  • sospensione e proroga versamenti e altri adempimenti tributati;
  • sospensione dei termini delle attività degli enti impositori e del versamento dei carichi affidati all’agente della riscossione;
  • misure agevolative specifiche a sostegno di imprese e lavoratori, nonché incentivi fiscali per le erogazioni liberali a sostegno delle misure di contrasto dell’emergenza Covid-19.

Infografica esplicativa sui provvidenti di sospensione delle misure fiscali per tipologia di contribuente

L’Agenzia delle Entrate, inoltre, ha esteso la sospensione (fino al 30 aprile 2020) e la proroga dei versamenti fiscali e previdenziali a numerosi altri soggetti.

Le imprese più colpite

A causa dell’emergenza Coronavirus la tua impresa sta affrontando le prime difficoltà in termini di rispetto delle scadenze dei versamenti? Ecco cosa prevede per la tua attività l’Art.61 del Decreto Cura Italia per quanto riguarda sospensioni, nuove scadenze e proroghe sulle imposte, a cominciare dalle scadenze dei versamenti IVA.

 Infografica sui provvidenti di sospensione delle misure fiscali per le imprese più colpite

E se la tua azienda si trova nelle zone rosse colpite dal Coronavirus? L’Art. 62, nel comma 4, specifica il differimento dei termini per effettuare i versamenti sospesi delle imposte e gli adempimenti tributari identificando i destinatari in tutti i soggetti dei comuni citati nell’allegato 1 del DPCM del 1° marzo 2020, ovvero gli 11 Comuni della prima zona rossa istituita. La sospensione dei versamenti è prolungata fino al 31 maggio 2020.

Imprese e lavoratori autonomi

Se sei un soggetto esercente attività di impresa con ricavi o compensi non superiori a 2 milioni di euro, l’Art.62, commi 2-3-5, del Decreto 18/2020 prevede sospensioni e proroga versamenti, autoliquidazione IVA, ritenute per dipendenti e contributi previdenziali scaduti tra l’8 e il 31 marzo 2020.

Infografica esplicativa sulle misure fiscali per i lavoratori autonomi

Adempimenti tributari

 Inforgrafica sugli adempimenti tributari

Credito d’imposta 2020 per spese di sanificazione

La sanificazione per la tua impresa diventerà un fattore importante per il graduale ritorno alla normalità della tua attività. Per questo il Decreto Cura Italia ha previsto un credito d’imposta per le spese di sanificazione che andrai ad effettuare.

 Inforgrafica esplicativa del credito d'imposta per le imprese

 

Compila il form