Come scegliere il mercato giusto per esportare prodotti o servizi

Come scegliere il mercato giusto per esportare prodotti o servizi

È arrivato il momento giusto per iniziare ad esportare i prodotti o servizi, ma non sai ancora quali sono i paesi potenzialmente più strategici per la tua azienda?

Vuoi essere sicuro di fare la scelta giusta prima di investire tempo e risorse in questa nuova avventura? Per essere certo di trarre successo da questa iniziativa è molto importante sapere come e dove concentrare gli sforzi.

 

Molte aziende, prima di iniziare ad espandersi oltre i confini nazionali saltano un semplice passaggio: individuare uno o più mercati in linea con il proprio business: ecco perché vogliamo darti sei suggerimenti per aiutarti a scegliere il mercato di riferimento più adatto alla tua attività.

1. Redigi un elenco di possibilità

Come prima cosa, identifica una serie di paesi o aree che ti sembrano in linea con i tuoi obiettivi strategici, i tuoi prodotti e la tua organizzazione.
Puoi partire dall’interesse di alcuni clienti verso una determinata zona oppure raccogliere informazioni sul mercato di riferimento che avevi ipotizzato per capire se è pronto ad accogliere il tuo prodotto…  affidati alle reti o al tuo know-how: potrebbero esserti utili per accelerare la tua espansione.

2. Restringi il campo

Successivamente, ottieni informazioni più dettagliate su ciascun mercato e restringi la tua lista. Soffermati sui costi, sulla normativa fiscale, sulla concorrenza, sulla domanda verso i tuoi prodotti e servizi. Se stai prendendo in considerazione un Paese molto grande, come gli Stati Uniti, il Brasile o la Cina, considera di limitare ulteriormente la tua attenzione a specifiche aree del Paese.

 

Ti interessa scoprire gli altri 4 consigli per scegliere il mercato giusto per la tua attività Export? Ascolta il nostro podcast e scopri le informazioni strategiche di Euler Hermes!

Ascolta il podcast