Cosa deve contenere un piano export efficace

Cosa deve contenere un piano export efficace

 

Ora passiamo al “piano d’attacco”, cioè alla strategia di accesso al mercato. Proprio come un business plan, questo dovrà includere obiettivi e informazioni dettagliate sul progetto.

Vediamo subito quali sono gli  8 contenuti che non devono mancare in un piano export efficace!

1.     Sii sintetico ma non tralasciare nessun dettaglio

È molto utile in questa fase sintetizzare il tuo piano export: definisci brevemente quali sono le motivazioni che ti spingono, le caratteristiche dei tuoi prodotti, i mercati di destinazione, i competitor locali e gli aspetti propri della distribuzione.

2.     Definisci le linee guida del progetto

Ricordati di delineare una breve ma efficace “dichiarazione di intenti”: lo sviluppo dell’attività export ha bisogno di essere disciplinata lungo tutto il suo sviluppo.

3.     Fornisci più dettagli possibili sulla tua azienda

Ti consigliamo di redigere un breve excursus sulla tua azienda: fai degli accenni alla storia, ai traguardi raggiunti, alla struttura organizzativa e ai processi. inoltre spiega cosa ti ha portato a selezionare determinati prodotti per la tua attività export.

4.     Redigi un Marketing Plan

Ora devi iniziare a descrivere dettagliatamente il tuo target consumer, i tuoi prodotti, il pricing e i termini e le condizioni di vendita. Stai attento a non tralasciare le strategie pubblicitarie e di diffusione del brand.

Per scoprire quali sono gli altri 4 contenuti che non devono assolutamente mancare nel tuo Export Plan, ascolta il nostro podcast! Troverai tutte le indicazioni utili per iniziare a redigere il tuo piano.

Ascolta il podcast