3 consigli strategici per un Export di successo

La tua azienda esporta prodotti/servizi o sta pianificando di farlo?

Sai già come gestire al meglio tutti i rischi connessi a questa attività?

L’export è una delle parti più entusiasmanti del business, perché la domanda di prodotti e servizi dall’estero può guidare l’espansione di un’azienda.

C’è un però. Molte aziende spesso decidono di non lanciarsi in questa avventura perché non sanno come gestire i rischi che possono nascere: lavorare con paesi nuovi significa infatti avere a che fare con culture, regole e normative diverse da quelle a cui si è abituati.

Non lasciare che qualche difficoltà ti porti a rinunciare all’immensa opportunità di penetrare nuovi mercati, segui i nostri 3 consigli!

 

1.   Fai ricerche sul Paese e sul cliente

In primo luogo individua i principali rischi legati all'esportazione nel Paese di tuo interesse.

È importante avere delle informazioni specifiche su Rischio Paese: non si parla solo di rischio di mancato pagamento, ma anche di rischio legato al cambio di valuta o di rischio politico.

Oltre a questo è importante conoscere le regole specifiche per l’Export: molti Paesi infatti hanno requisiti particolari, fondamentali specialmente se ci si trova nella situazione di dover recuperare un credito.

A tal proposito Euler Hermes può esserti d’aiuto: nei Country Reports e nei Collection Profiles c’è tutto quello che dovresti sapere a riguardo.

Ricorda inoltre di cercare informazioni affidabili, oltre che aggiornate ed accurate, anche sui singoli potenziali clienti. Non sempre è facile, perché gli obblighi di legge e l’accesso alle informazioni non sono gli stessi ovunque, ma questo passaggio ti aiuterà in seguito a bilanciare la necessità di aumentare le vendite con quella di tutelare i crediti!

2.     Crea una documentazione chiara ed accurata

Se ancora non ci hai pensato, rivolgiti ad un avvocato con esperienza nell’ Import / Export e chiedigli di verificare i Termini e le Condizioni del contratto.

Inserisci sempre una clausola che fa riferimento specifico al caso in cui un termine di pagamento non sia rispettato, specificando che sarà il cliente a sostenere i costi per il recupero del credito, gli interessi e le spese legali.

Assicurati che la documentazione sui termini e le condizioni sia stampata, firmata e datata. Meglio fare tutto questo prima che l’ordine sia spedito, proprio come quando si spunta la casella Termini e Condizioni di un ordine online.

Podcast Consigli per l'esport di successo

3.     Massimizza le possibilità di ricevere il pagamento

Assicurati di avere dimestichezza con le procedure legali locali e con gli aspetti linguistici del paese in questione: tutto ciò può aiutarti a capire in anticipo se ci sarà un mancato pagamento, dandoti il tempo giusto per avviare una trattativa extragiudiziale.

A tal proposito, lo sapevi che il nostro team Recupero Crediti, essendo una vera e propria rete globale di uffici e contatti, può occuparsi di quest’evenienza?

Per concludere

Seguendo questi 3 consigli, puoi iniziare subito a pianificare la tua attività Export.

I nostri esperti sono a disposizione per guidarti nelle scelte migliori: contattaci per scoprire le potenzialità del tuo business e le azioni migliori per espanderlo in modo sostenibile e sicuro!

Compila il form