Germania: aumento del rischio di recessione anche per il 2020

L'indice Pmi manifatturiero è sceso sotto quota 41,44 contro il 43,5 di agosto

2 min

A settembre l'umore nell'economia tedesca ha registrato il suo primo - anche se timido - miglioramento da marzo, con l'indice ifo business climate in aumento di +0,3 punti a 94,6. Il leggero rialzo è da ricondurre ad una valutazione un po' più positiva dell'attuale situazione economica. Tuttavia, le aspettative commerciali delle imprese per i prossimi sei mesi hanno subito un'altra battuta d'arresto. Inoltre, il clima economico dell'importante industria manifatturiera tedesca ha registrato un ulteriore peggioramento, anche se più limitato rispetto ai mesi precedenti. Il continuo calo delle aspettative delle imprese suggerisce che il rischio di recessione rimarrà alto anche nel 2020. La combinazione di prospettive contenute per il commercio mondiale e l'industria automobilistica tedesca, nonché la perdurante elevata incertezza politica che circonda il commercio mondiale e la Brexit sembrano troppo da gestire per l'economia tedesca, nonostante un settore dei servizi ancora relativamente resistente. Sia nel 2019 che nel 2020, ci aspettiamo che l'economia tedesca cresca solo dello 0,6% e quindi solo circa la metà della velocità dell'Eurozona nel suo complesso.