Repubblica Ceca: aumento del tasso d’interesse possibile a fine marzo

3 min

Nel quarto trimestre 2018 la crescita dell’economia ceca ha registrato un'accelerazione, passando da +2,6% nel terzo trimestre al + 3,2% rispetto allo stesso periodo del 2017. Ciò ha portato la crescita per tutto il 2018 al + 3% (dal +4,4% del 2017), interamente trainata dalla domanda interna, con uno spostamento dalla performance del 2017.

In particolare, gli investimenti fissi sono aumentati del 10,2% nel 2018 (+3,7% nel 2017) grazie all'aumento della spesa per macchinari, infrastrutture e abitazioni. I consumi e la spesa pubblica sono cresciuti rispettivamente del 3,2% e del 3,9% nel 2018. Quest’ultima è salita in media del +5% nella seconda parte dell’anno, riflettendo l'aumento dei salari nel settore pubblico e nuovi stimoli fiscali, in un contesto che ha registrato però dei segnali di raffreddamento dell'economia a metà anno.

L'espansione delle esportazioni è infatti rallentata al +4,5% (dal +6,7% nel 2017) mentre le importazioni sono rimaste stabili al +6%, cosicché il saldo commerciale ha sottratto -0,8 punti percentuali dalla crescita del 2018 (aveva contribuito con +1,1% nel 2017). Nel frattempo, l'inflazione è salita al 2,7% in febbraio, contro il 2,5% di gennaio e il 2% di fine 2018. Il rafforzamento della crescita nel quarto trimestre e l'aumento dell'inflazione hanno aumentato la probabilità di un aumento dei tassi di interesse a fine marzo.