Stati Uniti: la Fed lascia i tassi invariati

La Federal Reserve mercoledì ha indicato che lascerà la politica dei tassi invariata per un lungo periodo di tempo

3 min

Come previsto, la Federal Reserve ha lasciato i tassi di interesse invariati alla riunione di mercoledì scorso e ha segnalato che ulteriori tagli nel 2020 sono meno probabili di quanto si pensasse in precedenza. Il tono della dichiarazione di accompagnamento ha suggerito una maggiore fiducia nel futuro, in particolare con l'aggiunta delle parole "è appropriato". La frase, che suggeriva specificamente che la Fed sarebbe stata incline a lasciare invariati i tassi, recita: "Il Comitato ritiene che l'attuale posizione della politica monetaria sia appropriata per sostenere un'espansione sostenuta dell'attività economica, forti condizioni del mercato del lavoro e un'inflazione vicina all'obiettivo programmatico del 2%". La dichiarazione degli incontri precedenti aveva definito questi risultati come "i più probabili....., ma permangono incertezze su questa prospettiva". Il dot-plot che mostra le proiezioni dei singoli membri della Fed sul tasso dei Fed Funds non ha suggerito variazioni nel 2020. Tuttavia i mercati finanziari stanno ancora determinando i prezzi scontando un taglio nel 2020, e ciò ci trova consenso, soprattutto perché l'economia nel primo semestre potrebbe essere più debole. Il dot-plot suggerisce anche che due aumenti sono probabili nel 2021, e siamo d'accordo anche con questo, dato che è atteso un rimbalzo dell'economia.