Francia: fiducia della manifattura in calo

La produzione industriale risente dell’andamento del settore automobilistico

2 min

Il settore industriale francese ha raggiunto un nuovo minimo e questo ha a che fare con l'industria automobilistica. La fiducia nel settore manifatturiero ha toccato un nuovo minimo (100,7) in luglio, tornando ai livelli osservati nel marzo 2015. Un fatto sorprendente è la diminuzione del livello degli ordini: 5,8 mesi a luglio (circa un mese sotto il livello di un anno fa). Le case automobilistiche hanno le aspettative peggiori, avendo perso circa due mesi di portafoglio ordini nell'ultimo anno (attualmente 6,5 mesi). Non è stata la prima rettifica al ribasso per il settore in quanto le immatricolazioni sono diminuite del -4,5% a maggio-giugno. Questa volta, però, le case automobilistiche non hanno risentito dell'aumento delle scorte, avendo adeguato la loro produzione al ribasso con sufficiente anticipo. Ciò significa tuttavia minori acquisti da fornitori di elettronica, metalli e materie plastiche, dove anche gli ordini si sono ridotti e le scorte sono aumentate costantemente. L'utilizzo della capacità produttiva si è evoluto in concomitanza, scendendo all'83,4% a luglio nel settore manifatturiero (-1,2 punti percentuali rispetto a un quarto di tempo fa). Una stagnazione della produzione industriale è probabile nei prossimi mesi.