Grecia: l’economia si muove nella giusta direzione

La Grecia va ad elezioni anticipate il prossimo 7 luglio. Il voto UE ha destabilizzato il governo Tsipras.

2 min

L'economia greca è tornata su una traiettoria di crescita positiva nel primo trimestre del 2019 con un PIL in espansione del +0,2% trimestrale - trainato dagli impulsi dell'economia interna - dopo una contrazione del -0,1% congiunturale nel trimestre precedente. Indubbiamente la Grecia ha fatto molti progressi negli ultimi anni e le prospettive di crescita a breve termine sono notevolmente migliorate.

Tuttavia, questo è solo l'inizio di una ripresa economica ancora timida dopo una decennale recessione. Per garantire che la ripresa economica della Grecia sia sostenibile al di là del breve termine, gli investimenti - che rimangono vicini ai livelli registrati negli anni '60 - dovranno registrare una notevole ripresa. Ciò richiede soprattutto coerenza delle politiche e un contesto favorevole per le imprese.

Il mantenimento del percorso di riforma rimane quindi assolutamente essenziale e la recente marcia indietro del governo è una delle principali preoccupazioni in questo contesto. Le elezioni generali di luglio comportano un rischio di ribaltamento: il partito Nuova Democrazia, che sta guidando i sondaggi, promette di perseguire un policy mix più favorevole alle imprese e con minori imposte. Nel complesso, ci atteniamo alla nostra previsione di crescita del PIL per il 2019, pari a +2%.