Euler Hermes aderisce alla Convenzione di Riassicurazione dei crediti commerciali attivata dallo Stato Italiano

Roma 04, Dicembre, 2020.

Euler Hermes, società del gruppo Allianz e leader mondiale dell’assicurazione crediti, aderisce alla Convenzione di Riassicurazione dei crediti commerciali a breve termine attivata dallo Stato Italiano, misura inserita nel Decreto Rilancio (n.34/2020) che sarà in vigore fino al 31 Dicembre 2020. 

Questa tipologia di sostegno statale è la prima nel suo genere in Italia ed è il risultato di una stretta cooperazione tra il Ministero dell’Economia e Finanza attraverso la Sace S.p.A., il riassicuratore, l'Associazione Nazionale degli assicuratori (ANIA) e gli assicuratori privati dei crediti commerciali. Le garanzie aggiuntive varate aiuteranno a ripristinare la fiducia e a sostenere il commercio del tessuto industriale, riducendo le tensioni sui flussi di cassa delle aziende e mitigando il potenziale effetto domino di insoluti e default tra le stesse imprese.

Ad uno scenario economico-finanziario in recessione profonda era necessario rispondere con misure eccezionali a supporto delle imprese nazionali. Attraverso questo accordo unico, per il quale ringraziamo le Istituzioni del Paese, l’ANIA e tutti gli attori coinvolti, i settori pubblico e privato uniscono le forze a sostegno della liquidità e fiducia nel mercato del credito commerciale interaziendale consentendo al tessuto industriale di ripartire in sicurezza – afferma Luca Burrafato, Capo della Regione Paesi Mediterranei, Medio Oriente e Africa di Euler Hermes Italia.

La Convenzione prevede che, al fine di preservare la continuità degli scambi commerciali e l'accesso delle imprese ai servizi di assicurazione del credito commerciale, la SACE conceda in favore delle imprese di assicurazione dei crediti commerciali a breve termine in Italia una garanzia pari al 90 per cento degli indennizzi sui sinistri generati dalle esposizioni in essere entro il limite massimo di 2 miliardi di euro. Il meccanismo prevede inoltre che all’interno del periodo di riassicurazione, dal 19 maggio al 31 dicembre 2020, gli assicuratori del credito retrocedano al Riassicuratore i premi emessi al netto di un commission rate (costi di gestione e acquisizione) che non potrà essere superiore al 35%. 

Era necessario dare una risposta concreta al mercato e la misura appena varata rappresenta una boccata d’ossigeno per le imprese e per tutti gli attori della filiera – prosegue Burrafato. Attraverso questa misura si garantisce la stabilità di un intero settore, che vale in Italia oltre 250 miliardi di crediti assicurati, e allo stesso tempo la competitività del Made in Italy sia nel mercato domestico che all’export. Euler Hermes è pronta a sostenere con forza la ripartenza del Sistema Italia attraverso una costante vicinanza alle imprese e un’analisi attenta delle dinamiche di mercato con l’obiettivo di trovare le migliori soluzioni per fronteggiare l’emergenza economico-finanziaria generata dal Covid-19.

(*) L’intervento di SACE, realizzato mediante la Convenzione, beneficia della garanzia dello Stato italiano e si qualifica come un intervento di sostegno per lo sviluppo delle attività produttive rientranti nell'ambito di applicazione del D. Lgs. 31 marzo 1998, n. 123 recante "Disposizioni per la razionalizzazione degli interventi di sostegno pubblico alle imprese, a norma dell'art. 4, comma 4, lettera c), della L. 15 marzo 1997, n. 59".